+39 347 2301915

Sci e piste

Ci vorrebbe un intero sito web per elencare e descrivere tutte le aree sciistiche delle Dolomiti, per questo mi limito ad elencare i principali comprensori sciistci del luogo dove vivo, Cortina d’Ampezzo, uno dei più spettacolari resort di montagna del mondo.

In questa pagina parleremo di sci alpino, lo sci su piste battute. E’ inutile sottolineare che tutto il territorio di Cortina offre la possibilità di intraprendere magnifiche escursioni di sci-alpinismo, numerosi percorsi fuoripista e discese mozzafiato per i freeridres, ma questo argomento sarà trattato in un’altra pagina.

Forse non tutti sanno che nel 1956 Cortina ospitò la settima edizione dei Giochi Olimpici invernali, battendo Montreal, Colorado Springs e Lake Placid. Questo evento portò, grazie alla televisione, le immagini di Cortina e delle Dolomiti in tutto il mondo e fece decollare l’era del turismo invernale.
Per poter accogliere le tante persone che arrivarono nella valle ampezzana, fu incrementata e migliorata la ricettività alberghiera.

Sciare a Cortina d’Ampezzo

Lo sci in pista a Cortina si pratica principalmente in tre aree:
rifugio mietres1. Tofana sciare a cortina
2. Faloria – Cristallo sciare a cortina
3. Cinque Torri e Col Gallina/Lagazuoi, nelle vicinanze del Passo Falzarago.

Inoltre, bisogna segnalare la piccola e tranquilla area di Misurina.

Gli ski buses gratuiti portano gli sciatori in prossimità degli impianti di risalita.
Informatevi presso il vostro hotel in merito alla fermata più vicina.

Faloria

sciare a CortinaLe piste del Faloria si raggiungono tramite la funivia del Faloria situata in centro città. Questa area offre piste di difficoltà media e difficile, ed anche uno snowboard park. Dalla terrazza del Rifugio Faloria, all’arrivo della funivia, si gode una magnifica vista su Cortina e la valle d’Ampezzo.

Cristallo

L’area sciistica del Cristallo é collegata a quella del Faloria per mezzo di piste e seggiovie. Si può anche raggiungere col lo ski bus o con l’auto da Cortina (7 km). Il Rifugio Son Forca, che si trova ai piedi della magnifica pista di Staunies, é baciato dal sole tutto il giorno.
ATTENZIONE: la caratteristica cabinovia che dal rifugio Son Forca sale a forcella Staunies (vedi immagine qui a lato) è stata chiusa nell’estate del 2016. Ferma restando l’intenzione di rinnovare l’impianto, ancora niente è stato deciso a tal proposito.sciare a cortina

Tofana

Le piste delle Tofane si raggiungono con la Funivia Freccia nel Cielo, situata vicino allo stadio del ghiaccio, oppure con ski bus o auto da Cortina (3 km). La zona delle Tofane ospitò gran parte delle gare dei Giochi olimpici del ’56, e tutti gli anni vi si svolgono alcune gare di Coppa del Mondo.
Nel comprensorio troviamo però anche piste facili, adatte ai principianti (Socrepes and Pocol). sciare a cortina

ski-lagazuoiCinque Torri – Col Gallina – Lagazuoi

Da non perdere! Questa zona offre fantastiche discese e spettacolari panorami, tra i più belli delle Dolomiti. Sciare qui di primo mattino può essere un po’ freddo, ma le piste incontaminate e il panorama mozzafiato sono assicurati. Prendetevi qualche sosta extra per un caffé o un vin brulé per scaldarvi! Il servizio di ski buses per questa zona parte dalla stazione degli autobus a Cortina, vicino alla partenza della funivia del Faloria. sciare a cortina

Misurina

Misurina é frequentata pricipalmente da chi ricerca piste non eccessivamente difficili e la pace al cospetto delle Tre Cime di Lavaredo. La località si raggiunge con l’autobus o con l’automobible da Cortina (14 km). Una seggiovia situata sulle sponde del lago porta in cima al Col de Varda, da dove partono le piste che scendono in mezzo ai boschi.
Inoltre, dispone di un campo scuola dotato di baby skilift.
La zona di Misurina é apprezzata soprattutto per lo sci da fondo, e gli appassionati di questa disciplina troveranno ad attenderli anelli che offrono magnifici panoramici. Tutti i circuiti sono inseriti nel Dolomiti Nordic Ski.

Vieni a sciare a Cortina, dai un’occhiata alle sue meravigliose piste!

Le Olimpiadi a Cortina d’Ampezzo, 1956

Scroll Up