La Cengia Paolina

ESCURSIONE IN AMBIENTE GRANDIOSO, SOLITARIO E SEVERO

UN SENTIERO A VOLTE ESPOSTO, LUNGO E IMPEGNATIVO

RESTI DI POSTAZIONI DELLA GRANDE GUERRA

Un impegnativo sentiero in cengia sulle Tofane

Un sentiero su una cengia esposta, un percorso alpinistico spettacolare sulle orme della Grande Guerra. Tutto questo, anzi di più, è la “Paolina”. Questo itinerario si sviluppa in un ambiente grandioso e suggestivo, seguendo in gran parte i percorsi di guerra dei soldati italiani ed austriaci che quassù scrissero una triste pagina della nostra storia.

Il percorso solca i versanti Ovest della Tofana di Mezzo e, soprattutto, Tofana di Dentro. Utilizzata in tempo di guerra per accedere alle postazioni del Masarié e degli Orte de Tofana, la cengia fu riscoperta a metà degli anni Sessanta dagli Scoiattoli di Cortina.

Nel corso degli anni l’itinerario è stato interessato da frane e smottamenti, ed oggi i segnavia sono quasi totalmente scomparsi. Più famosa della Cengia Jelinek e della Cengia Polin, ambedue sulle Tofane, è indubbiamente un “must” per gli escursionisti più esperti.

Punto di partenza è forcella Fontananegra (rifugio Giussani), ed in breve sulla Cengia Sabelli, per poi proseguire in Potofana, forcella Ra Valles, Canalon de Ra Ola, e poi giù nella verde Val di Fanes. Un paio di piccoli nevai da attraversare, ghiaioni e paesaggi lunari…

Insisto a rimarcare che si tratta di un percorso tanto spettacolare quanto impegnativo, riservato esclusivamente ad escursionisti esperti. L’abitudine a camminare su cenge esposte e balze rocciose ricoperte da detriti con passo fermo è fondamentale!

Clicca sul seguente link per la relazione della Cengia Paolina.

  • Dove: Cortina d’Ampezzo – Gruppo montuoso delle Tofane
  • Difficoltà: EEA. Sentiero alpinistico lungo e a tratti molto esposto. Solo per escursionisti esperti.
  • Durata: un giorno. A scelta, possibilità di pernottamento in rifugio la sera precedente.
  • Materiale tecnico: imbracatura, casco, piccozza e ramponi. Se necessario la guida fornirà il materiale.
  • Prezzi: da 380 Euro a 450 Euro, in base al numero dei partecipanti (max 3).