+39 347 2301915

Dolomiti News - Informazioni e curiosità dalle Dolomiti.

Sul Popena Basso

Una piacevole gita sul Popena Basso, o Monte Popena Un paio di estati fa avevo nostalgia dell’epoca delle arrampicate, e ho voluto tornare su una cima frequentata per tante volte, dove però a piedi salgono in pochi. Voglio suggerirla stavolta come meta di una piacevole gita: è il Monte Popena o Popena Basso (2225 m), […]

Sul Taé, una cima fotogenica.

Se mi si chiedesse un elenco delle montagne ampezzane che preferisco, potrei senz’altro iniziare col Taé (2511 m). È una elevazione massiccia, relativamente poco nota, del gruppo della Croda Rossa, che domina la Val di Fanes e si scorge fin da San Vito di Cadore. La sua sagoma tondeggiante pare reggersi in bilico sulla valle, […]

Wilderness di casa nostra: il canale del Ru de r’Ancona

Nell’estate 1977 per la prima volta con Enrico, che mi ospita cortesemente su questo sito, e poi in diverse altre occasioni fino al 10 novembre 1990 con Max e Sandro, scesi lungo il profondo incavo roccioso in cui alloggia il Ru de r’Ancona, ai piedi della Croda omonima…

Arrampicata sportiva sul Lagazuoi

La Falesia Lagazuoi, una palestra alla portata di tutti Agli inizi degli anni 2000, le guide alpine di Cortina vollero individuare una parete rocciosa dove poter attrezzare dei monotiri non troppo difficili, adatti anche ai meno esperti. La scelta cadde sul Lagazuoi Piccolo, e più precisamente su una porzione della sua parete meridionale, situata più […]

Col Rosà, una nuova proposta

Il sentiero per la vetta del Col Rosà e la sua storia Stavolta vorrei accompagnare chi legge, e ha voglia di scoprire qualcosa di originale, in un’escursione che mi pare un po’ “controcorrente”, e ne spiego subito la ragione. Talvolta le cime note per gli itinerari attrezzati che le raggiungono, si possono salire con soddisfazione […]

Baita Peniés, un luogo solitario per una gita fuori stagione

Per salire a Peniés, lasciata l’auto lungo la Strada d’Alemagna circa un chilometro a sud delle case di Dogana Vecchia, imbocchiamo una scoscesa pista forestale, senz’alcuna indicazione, che inizia presso l’ex Ponte del Venco, in corrispondenza di un divieto di transito e un alveare.

footer silhouette