+39 347 2301915

Il Sentiero Olivieri, un facile sentiero attrezzato sopra Cortina.

Il Sentiero Olivieri, poco frequentato ma meritevole d’attenzione.

Il Sentiero Olivieri e un facile percorso attrezzato che permette il collegamento tra il Rifugio Pomedes (2303 m)
ed il rifugio Ra Valles (2470 m). È importante non confondere il Sentiero G. Olivieri con la Via ferrata G. Olivieri, l’impegnativo percorso difficile ed esposto che sale lungo il verticale spigolo sud della Punta Anna, il grande contrafforte delimitante la Tofana di Mezzo.

Come in altri casi, vedi ad esempio il “Sentiero ferrato Ivano Dibona”, il termine “sentiero” vuole appunto evidenziare il fatto che il percorso si svolge prevalentemente su cenge e terrazzi rocciosi, con saltuari sbalzi verticali.
A differenza dei “Sentieri ferrati”, le “Vie ferrate” si sviluppano invece su pareti verticali, più o meno esposte.

Detto questo, torniamo al tema di questo post, la descrizione del Sentiero Olivieri.
Questa piacevole e breve “passeggiata in croda” è il percorso ideale per chi ancora non ha provato a salire una via ferrata ed intende apprendere la giusta tecnica di progressione su un terreno non difficile.
Il Sentiero Olivieri offre una vista magnifica su Cortina e sulla valle d’Ampezzo, e merita sicuramente d’essere percorso.

L’incontro con i camosci é quasi una certezza, le pale erbose che sovrastano il Rifugio Duca d’Aosta offrono a questi agili animali cibo e calore. Se state percorrendo il Sentiero Olivieri difficilmente non li incontrerete.

Mappa del Sentiero Olivieri

divider

ACCESSO GENERALE
Due opzioni:

  1. In auto da Cortina, avviarsi lungo la Strada Statale 48 delle Dolomiti in direzione del Passo Falzarego. In località Gilardon un bivio sulla destra permette di raggiungere Piè Tofana, dove si parcheggia.
  2. Con la funivia “Freccia del cielo”, nei pressi dello stadio del ghiacio di Cortina. Scendere al Col Drusciè (prima stazione) ed incamminarsi in discesa verso Pié Tofana (circa 20 minuti).

sentiero-olivierii-2ACCESSO
Con la prima seggiovia raggiungere il Rifugio Duca d’Aosta e proseguire con la seconda fino al Rifugio Pomedes.

ITINERARIO
Scesi dalla seggiovia avviarsi in direzione del Rifugio Pomedes. Dopo circa 50 m prendere un evidente sentiero sulla sinistra (nord). Il sentiero incide i ghiaioni sottostanti i torrioni di Pomedes e sale dolcemente in direzione nord, nord-est, fin sotto le rocce, dove ha inizio il Sentiero ferrato Olivieri.

Grazie ad un sistema di cenge e terrazze, interrotte da un paio di salti rocciosi facilmente superabili grazie a due scalette metalliche, in circa un’ora si arriva al termine del sentiero attrezzato, sulle ghiaie sottostanti l’imponente parete est della Tofana di Mezzo, in prossimità degli impianti sciistici sulle piste di Ra Valles.
Da qui, in circa 15-20 minuti, si raggiunge comodamente il Rifugio Ra Valles e l’omonima stazione della funivia.

DISCESA
Due opzioni:

  1. Con la funivia al Col Drusciè e da qui, in circa 20 minuti, a Pié Tofana.
  2. Lungo il sentiero n. 407 a Piè Tofana. Discesa abbastanza lunga su terreno duro e sassoso, a mio avviso non molto piacevole 🙂 .

NOTA
Informarsi bene sulle date di apertura della funivia “Freccia nel cielo” e delle seggiovie di Tofana.
Purtroppo, specialmente le seggiovie, aprono solitamente non prima della prima settimana di luglio.

Quanto suggerito in questo post è uno, ma certamente non l’unico modo di percorrere il sentiero Olivieri.
Il percorso può essere intrapreso in senso inverso, oppure abbinato come via di rientro dalla ferrata Punta Anna, qualora invece di scendere al Rifugio Giussani si decidesse di salire ancora un po’ e scendere poi in direzione Ra Valles > Sentiero Olivieri > Pomedes.

DISLIVELLO IN SALITA
ca. 280 m

TEMPO DI ACCESSO AL SENTIERO FERRATO
20-30 minuti

TEMPO PER IL SENTIERO FERRATO
Ore 1:15 ca.

TEMPO IN DISCESA
15-20 minuti. (ca. 110 m di dislivello in discesa) fino alla stazione della funivia di Ra Valles.

VERSANTE SENTIERO FERRATO
Sud

CARTOGRAFIA
Carta Topografica Tabacco, n. 03 – scala 1:25.000

Scroll Up