+39 347 2301915

Arrampicare sul Campanile Federa.

Il ruggito del coniglio, una via poco nota in ambiente solitario

Aperta in due giorni nell’estate del 2002, sulla parete nord-ovest del Campanile Federa (Gruppo della Croda da Lago), la via “Il ruggito del coniglio” merita di essere segnalata in quanto si sviluppa in un ambiente splendido e solitario, su roccia quasi sempre ottima.

Primi salitori: S. Cannarella, G. Rosada, M. Sterni (29/06 e 20/07 2002)

DIFFICOLTA’
V e V+ un passaggio di VI

LUNGHEZZA
Sviluppo 310 metri 8 lunghezze di corda

MATERIALE
normale dotazione alpinistica più eventuali friends. Portare 2 corde da 60

MATERIALE USATO
34 spit, 4 chiodi e 16 spit per le soste

ACCESSO
Dalla strada per il passo Giau, presso il ponte Rocurto (1708 m), seguire dapprima il sentiero verso il rifugio Palmieri. Giunti ad un bivio ben segnalato svoltare a detra (ovest) e seguire il sentiero n. 435 risalendo la Val Formin.
Giunti sull’ altipiano risalire a sinistra (sud) il ghiaione che conduce alla caratteristica piramide del campanile, sino alla base della parete. Due ore circa.

ATTACCO
L’attacco è situato circa 20 metri a destra del filo dello spigolo; spit visibile e chiodo alla base.

DISCESA
Lungo la via di salita con 7 corde doppie
(dalla seconda sosta, si raggiunge la basa direttamente con una calata di 35 metri).

Scroll Up