Gradi di difficoltà delle ferrate

I gradi di difficoltà delle ferrate in Italia, Austria e Germania

Parliamo un po’ dei gradi di difficoltà delle ferrate. Come anche per i gradi di difficoltà in arrampicata, anche per le ferrate diversi Paesi utilizzano differenti scale di difficoltà. La difficoltà della ferrata dipende principalmente dalla verticalità della parete e dalla presenza di appigli e appoggi, sia naturali che artificiali.

In Dolomiti bisogna distinguere il Sentiero Ferrato dalla Via Ferrata: il primo è concepito per agevolare tratti pericolosi ed esposti di percorsi escursionistici, talvolta scivolosi ma senza pareti verticali. La via ferrata, invece, si snoda su pareti più o meno ripide, a tratti anche strapiombanti. Le ferrate molto facili vengono comunemente chiamate Sentieri Ferrati, mentre quelle più impegnative sono denominate Vie Ferrate.

Purtroppo non esiste una scala uniformemente adottata dai membri dell’UIAA. In questo articolo, esploreremo le differenze tra le scale di difficoltà per le vie ferrate utilizzate in Italia, Austria e Germania.

Scala italiana: affrontare le difficoltà con completezza

In Italia, per definire il grado di difficoltà delle vie ferrate ci si basa su cinque valori principali che considerano le difficoltà complessive della via: F (facile), PD (poco/moderatamente difficile), D (difficile), TD (molto difficile) ed ED (estremamente difficili). Questa scala tiene in considerazione le sfide globali dell’escursione anziché concentrarsi esclusivamente sulle difficoltà specifiche della via ferrata. A questa prima classificazione, vengono aggiunte quattro ulteriori descrizioni che definiscono le caratteristiche specifiche della via: tipo di terreno, sicurezza del percorso (cavo metallico, scalette, ponti, ecc.), impegno fisico e attrezzatura necessaria.

Scala austriaca: ordine alfabetico

La classificazione austriaca, risale ad una serie di libri guida sulle vie ferrate redatti da Kurt Schall, segue un approccio basato sull’ordine alfabetico. Le categorie vanno da A (facile) a E (estremamente difficile), con l’aggiunta della lettera F per indicare livelli di difficoltà oltre l’estremamente difficile. I gradi di difficoltà delle ferrate utilizzati in Austria hanno fatto la loro comparsa anche su cartelli posti all’inizio di molte vie ferrate in Italia, soprattutto nelle regioni di Trentino – Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

Scala tedesca: l’approccio di Husler

La classificazione tedesca, nota anche come scala Husler, ha iniziato a guadagnare popolarità in Italia. Caratterizzata dal suffisso della lettera K (Klettersteig, che significa “via ferrata” in tedesco), la scala assegna numeri da 1 a 6 per indicare la difficoltà della via, dove 1 rappresenta un percorso facile e 6 denota un’impresa estremamente difficile.


Comprendere le sfumature di ciascuna classificazione consente agli appassionati di affrontare con successo i percorsi, mantenendo viva la passione per l’arrampicata e l’esplorazione. Che tu stia percorrere le vie ferrate italiane, austriache o tedesche, ogni ascesa offre un’opportunità unica di connessione con la natura e di superamento personale.


Scala dei gradi di difficoltà delle ferrate

ITALIA AUSTRIA GERMANIA TERRENO SICUREZZA ABILITÀ ATTREZZATURA
Facile (F)A
K1 Terreno pianeggiante o poco ripido, poco esposto, possibili passaggi esposti su cengia. Cavi d'acciaio, catene, a volte scalette e passerelle. Consigliata una posizione salda e assenza di vertigini Atrezzatura per vie ferrate consigliata. Gli escursionisti esperti potrebbero non aver bisogno delle attrezzature di sicurezza, che sono comunque sempre consigliate.
Poco difficile (PD)B
K2 Terreno roccioso ripido, alcuni molti appoggi per i piedi, tratti esposti. Cavi d'acciaio, catene, scalette più lunghe e verticali. Difficoltà senza elementi di sicurezza fino a III (UIAA). Posizione salda e assenza di vertigini, buona condizione fisica, forza e resistenza in braccia e gambe. Atrezzatura per vie ferrate consigliata.
Difficile (D)C
K3 Terreno roccioso ripido a molto ripido, passaggi più lunghi spesso molto esposti. Cavi d'acciaio, scalette più lunghe o a sbalzo. Sulle sezioni verticali troviamo talvolta solo i cavi d'acciaio. Difficoltà senza elementi di sicurezza fino a IV (UIAA). Posizione salda e assenza di vertigini, buona condizione fisica, forza e resistenza in braccia e gambe. Atrezzatura fortemente consigliata per vie ferrate, i bambini non addestrati potrebbero dover essere assicurati con la corda.
Molto difficile (TD)D
K4 Terreno verticale, spesso a sbalzo, principalmente molto esposto. Cavi d'acciaio, i fittoni per ancoraggio del cavo sono spesso distanti. Sui tratti esposti e ripidi spesso solo il cavo d'acciaio. Abbastanza forza in braccia e mani, poiché sono possibili tratti verticali lunghi e zone di arrampicata grado II (UIAA) senza cavo metallico. Atrezzatura obbligatoria per vie ferrate, anche gli scalatori di vie ferrate esperti potrebbero aver bisogno dell'uso di una corda. Non adatto ai bambini!
Estremamente difficile (ED)E
K5 Verticale a sbalzo, esposto, appoggi per i piedi molto piccoli o arrampicata su placche. Cavi d'acciaio, i fittoni per ancoraggio del cavo sono spesso distanti. Sui tratti esposti e ripidi spesso solo il cavo d'acciaio. Spesso combinato con lo scrambling. Molta forza nelle mani, braccia e gambe, ottima forma fisica, mobilità. Atrezzatura obbligatoria per vie ferrate, l' della corda è da prendere in considerazione, specialmente quando si percorrono luoghi senza dispositivi di sicurezza. Non adatto ai bambini!
F
K6 Principalmente a sbalzo, esposto, appoggi per i piedi molto piccoli o arrampicata su placche. Cavi d'acciaio, i fittoni per ancoraggio del cavo sono spesso distanti. Combinato con lo scrambling. Una buona tecnica di arrampicata è indispensabile, molta forza nelle mani, braccia e gambe. Ottima forma fisica, mobilità Atrezzatura obbligatoria per vie ferrate, si consiglia l'attrezzatura da arrampicata con corda. Non raccomandato per persone che non possono gestire il livello di difficoltà senza problemi.

Dopo che hai visto quali sono i gradi di difficoltà delle ferrate, approfondisci l’argomento e leggi tutto quel che c’è da sapere sulle vie ferrate in Dolomiti.